Cucina messicana: come preparare la salsa guacamole

La cucina messicana è molto apprezzata anche in Italia. Sono molti infatti i ristoranti tipici presenti sul nostro territorio che propongono menù a tema con i più famosi piatti originari del Messico. Uno di questi è la salsa guacamole. Questa salsa ha un’origine molto antica: la sua preparazione risale addirittura al tempo della civiltà degli Aztechi. La sua ricetta originale prevedeva la realizzazione di una purea di avocado, il frutto principe della preparazione della guacamole, mischiata a sale e succo di lime. Certamente, come succede per qualsiasi piatto culinario, la ricetta della salsa guacamole ha variato i suoi ingredienti nel corso del tempo ed è stata arricchita fino a diventare molto più elaborata e sicuramente ancora più gustosadi come fosse all’inizio. Per quanto riguarda l’uso in cucina, la salsa guacamole viene servita a corredo di antipasti fatti di deliziose tortillas, da intingere con gusto in una terrina colma di guacamole. Tortillas e guacamole possono inoltre accompagnare i bicchieri di un aperitivo estivo tra amici in allegria. Scopriamo dunque come preparare questo capo saldo della cucina messicana: ecco la ricetta della salsa guacamole.

Ingredienti

Preparare la salsa guacamole è semplice: basteranno infatti solo 10 minuti del vostro tempo. Gli ingredienti utili a realizzare della guacamole per l’appetito di 4 persone sono:

  • 1 avocado;
  • 1 peperoncino verde;
  • 1 pomodoro;
  • il succo di 1 lime;
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • 10 grammi di scalogno;
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.

Procedimento

Per preparare la salsa guacamole potete iniziare prendendo l’avocado e lavandolo per bene sotto il getto di acqua fredda corrente del lavello del vostro cucinino. Dovrete quindi munirvi di un coltello ben affilato e tagliare a metà l’avocado nel senso della lunghezza. Dovrete ora prelevare il grosso nocciolo del frutto affondandogli dietro la lama del coltello e tirando per estrarlo. Prendete ora un coltello pulito di dimensioni più piccole e intagliate la polpa dell’avocado. Estraetela con un cucchiaino e mettetela in una ciotola. Prendete ora il lime, tagliatelo a metà e spremetene ognuna nello spremiagrumi per ricavarne il succo. Aggiungete il succo di lime alla polpa di avocado, salate, pepate e schiacciate il tutto  con una forchetta.

Lasciate da parte e passate allo scalogno, che andrà mondato e tritato in maniera molto fine. Prendete ora il pomodoro, lavatelo sotto acqua corrente, asciugatelo con dello scottex e affettatelo a cubetti. Prendete il peperoncino verde, spuntatelo, svuotatelo dei semi e tagliatelo a dadini. Riprendete la ciotola dell’avocado e aggiungete quindi scalogno, pomodori e pezzetti di peperoncino. Aggiungete un generoso cucchiaio di olio extravergine di oliva, salate e pepate nuovamente. La vostra salsa guacamole sarà pronta.

Alcuni consigli

Se volete ottenere una salsa guacamole gustosa, dovete acquistare un avocado ben maturo. Per capire quando un avocado sia maturo al punto giusto, dovete toccarlo: se alla pressione delle dita è morbido è ben maturo, se troppo molle invece non va bene. Potete servire la salsa guacamole in una ciotola in accompagnamento ad altri piatti messicani come i tacos e le tostadas, organizzando una cena a tema con i vostri amici. Certamente un classico è accompagnare la guacamole alle tortillas ma un ottimo abbinamento è anche con pesce o carne alla griglia e con spicchi di lime intinti nel sale. L’utlima versione è ideale per accompagnare il guacamole a un aperitivo a base di cocktail margaridas.

Per quanto riguarda la conservazione della salsa guacamole, questa può durare in frigo 2 giorni se ben chiusa dentro un contenitore ermetico per alimenti.