I migliori vini per un pic nic

I migliori vini per un pic nic

July 12, 2022 Off By Nivea Mendozza

Nel periodo estivo un desiderio comune a molte persone è sicuramente quello di fare un bel pic-nic all’aria aperta, sia che si trovino in vacanza al mare o in montagna, ma anche per gustare un po’ di fresco in un parco cittadino per coloro che sono rimasti in città. La voglia di aria aperta si sposa con quella di mangiare uno spuntino abbinando il vino giusto.

Attenzione alle temperature

pic-nic-vino

In estate le temperature mediamente sono alte sia al mare che in montagna e questo fa propendere tutte le persone per gustare dei vini bianchi o in alternativa dei rosati freschi. Per questo è necessario attrezzarsi nel migliore dei modi, con una borsa frigo e portando anche del ghiaccio, in modo da mantenere questi vini ad una temperatura ideale, quella tra gli 8 e i 14 gradi che garantisce una degustazione migliore. Uscire da questo “range” di temperature potrebbe causare una bevuta sgradevole ed a questo proposito bisogna anche fare attenzione al fatto che questi vini, dopo essere stati tolti dal frigorifero si scaldano abbastanza facilmente, specialmente nel periodo estivo, per cui è importantissimo non dimenticare al sole bicchieri pieni.

Le bollicine

Gli spumanti sono da sempre tra i vini più adatti per un pic-nic all’aria aperta insieme agli amici e questo vale anche per tutte le altre tipologie di vini frizzanti. Quando si apre un pranzo informale, la scelta giusta è quella di un buon Prosecco di Valdobbiadene, da gustare sia nella versione Brut che in quella Extra Brut. L’abbinamento migliore è quello con una focaccia farcita oppure con degli assaggi di pesce fritto e verdure disposti in coni di carta come nello street food. Chi invece ha portato per il pic-nic un cestino con all’interno formaggi e salumi, trova il giusto abbinamento in una bottiglia di Lambrusco DOC, che in questo caso deve essere servito e gustato ad una temperatura compresa tra 14 e 16 gradi. Questo vale specialmente se la giornata nella quale si effettua il pic-nic è particolarmente calda. Un abbinamento, quello tra salumi e Lambrusco, che non deve essere nemmeno spiegato.

Altri abbinamenti

pic-nic-vino

Per gustare al meglio delle torte salate, il riso freddo oppure degli stuzzichini a base di verdure, la soluzione migliore è senza dubbio quella con il vino bianco, meglio se leggero e fresco. Alcuni esempi di vini di facile beva sono il Vermentino di Sardegna, la Lugana e lo Chardonnay di annata recente. Questi vini infatti garantiscono grande freschezza e “mineralità” e quindi sono ideali per essere gustati insieme a cibi non molto saporiti. Per le persone che sono maggiormente orientate verso vini con “più corpo” si consigliano i rosati che rappresentano un’alternativa molto valida e sono abbinabili molto bene con carni bianche o pasta al pomodoro, senza sovrastarne il gusto. Tra questi vini uno dei migliori è senza dubbio il Chiaretto Rosato del Garda.

Gli abbinamenti con i dolci

Ad un pic-nic non possono mancare i dolci e, per la pasticceria secca, come ad esempio i biscotti fatti in casa e le torte, si consiglia un abbinamento classico, quello con il Passito di Pantelleria o con il Vin Santo. Nel caso in cui durante il pranzo sia stato bevuto un vino secco fermo, si può scegliere per il dolce uno spumante secco.

Pic-Nic ecologico e sostenibile

Quando si effettua un pic-nic è bene sempre ricordarsi del lato ecologico e quindi servirsi di bicchieri di vetro al posto di quelli di carta o di plastica. Oltre a non inquinare, bere del vino in questi tipi di bicchieri certamente ne svilisce la qualità. Normali bicchieri di vetro robusto saranno la scelta migliore.