Dieta del batterista: sei quello che mangi (non mangiare la batteria)

Sappiamo tutti che il colpo di energia di un paio di pacchi di chips o di un super milkshake al cioccolato sono due modi per ogni batterista di mantenere lo slancio durante le ore di pratica.  Deve essere eccezionale, su un palco o in preda ai fill o altri rudimenti della batteria. Ma si parla anche di come suonare la batteria possa essere tanto esercizio quanto correre una maratona. Ore di batteria hanno un impatto sul tuo corpo: sudi, bruci calorie, viene sete e fame.

Se i maratoneti sembrano essere persone piuttosto sane, anche i batteristi dovrebbero vivere una “vita sana”?

Probabilmente se sei un batterista e suoni a livelli sostenuti, ti sarà capitato diverse volte di sentire la stanchezza anche solo dopo 30min di attività. Ora, che tu sia un esperto, o alle prime armi (a tal proposito se vivi a Lecce o nei paraggi, ti consiglio un corso per prendere lezioni di batteria, trovi tutti i dettagli nel link) l’alimentazione è un fattore importante, come lo è in qualsiasi ambito della tua vita.

Fortunatamente, questo articolo non vuole sostituirsi ad esperti di medicina e benessere (quindi, non si tratta di alcun tipo di consulenza medica o di qualcosa che dovresti assolutamente seguire basandoti esclusivamente sui nostri consigli).

Non siamo qui per tenere lezioni su salute, benessere, fitness, diete (preferiamo parlare di “piani alimentari”) o integratori per batteristi. Ogni batterista ha il suo modo di stare in salute per battere le pelli del proprio strumento in modo adatto,giusto? Di solito si. Ma vogliamo sollevare alcuni punti su cui riflettere e possibili aggiunte benefiche al tuo piano alimentare che aumenteranno la tua resistenza e forse diminuiranno la stanchezza provocata dalla batteria sul tuo corpo.

Drummer Playing

Il drumming richiede un grande dispendio fisico. Potresti essere un batterista, battere forte sul tuo djembe durante un drum circle o in una band con dei tour vorticosi. Il tempo per mangiare è poco e corrisponde il più delle volte ai prodotti che possono fornire i distributori automatici.

Fare il batterista corrisponde a seguire delle vere e proprie lezioni di fitness. Si tratta di esercizio aerobico condito da due bacchette con cui “martellare” qualsiasi cosa.

Non importa cosa, non puoi suonare il tamburo se non ti muovi; un tamburo fa rumore solo quando qualcosa lo colpisce, e questo richiede movimento. Poiché il movimento richiede energia prodotta da processi come l’alimentazione dovresti fare molta attenzione.

I corridori assumono cibi che nutrono i muscoli, specialmente quelli che contengono molto magnesio o potassio. Questo è davvero un ottimo consiglio per chiunque sia più attivo di un comodino.

I tuoi muscoli sono sforzati quando suoni la batteria ed hai bisogno di quei muscoli per essere in perfetta forma in modo da poter continuare a suonare di continuo. Hai anche bisogno di cibo per il tuo cervello, perché oltre a suonare la batteria, la tua mente deve anche lavorare alla massima capacità per suonare la batteria. Poi c’è il tuo cuore, che fornisce sangue in ogni luogo ed è il tuo metronomo interiore. Ha bisogno anche lui di molta attenzione.

Sfortunatamente, in qualsiasi aspetto del mondo della musica esistono degli eccessi. Che vanno dal fumare sigarette o bere troppo alcool.

Se fossi un medico (ma non lo sono) ti direi di buttare via tutta quella spazzatura.  Adotta un “piano alimentare” completamente sano e sostenibile con i tuoi impegni. Fai in modo che ti consenta di suonare la batteria per 16 ore al giorno fino a quando non crolli streamato ed arrivi a fare 8 ore di sonno ininterrotto.

Il tuo corpo è il  veicolo che usi per molte cose importanti nella tua vita. Solo perché sei già un essere umano super-evoluto (leggi, “batterista”), ciò non significa che puoi dare per scontato il tuo telaio a base di carbonio .

È abbastanza importante alimentarti adeguatamente, in modo da poter rimanere un po’ in giro e continuare a fare musica e ritmo per l’universo. Inizierà con ciò che metti nel tuo corpo. Quindi, forse invece di quel Twinkie o della tua sesta bevanda energetica oggi, dovresti invece prendere una banana.