Come fare una torta finta?

Come fare una torta finta?

December 1, 2020 Off By Nivea Mendozza

Come fare una torta finta: un’idea utile e originale

Prendete tre ingredienti molto diversi tra loro come le torte, il polistirolo e il fai da te e mischiateli insieme. Il risultato? Un divertentissimo tutorial su come fare una torta finta , tutorial che oggi vi proponiamo di provare insieme a noi. Prima di partire, però, vogliamo parlare proprio delle torte finte e del perché ci piacciano tanto. Le torte finte sono infatti un accessorio sempre più di tendenza nel mondo dei party ei motivi sono davvero tanti. Ma, anzitutto, cerchiamo di capire: come è fatta una torta finta ?

Ve lo siete mai chiesti? Quali materiali usare? Vieni a rivestirla? Se vi abbiamo incuriosito e volete cimentarvi nel fai da te, non perdetevi il nostro semplicissimo tutorial su come fare una torta finta !

Una torta finta è generalmente composta da una base in polistirolo in tutto e per tutto similitudine nella silhouette ad una torta a piani (di solito tre). Una torta finta in polistirolo può essere alta dai 50 ai 70 cm, e generalmente è 75 cm di diametro. Di solito è rivestito in carta vellutata o cartoncino e si può usare in molteplici situazioni celebrative: compleanni, battesimi, feste di nascita, matrimoni e chi più ne ha più ne metta.

Una torta finta in polistirolo è una soluzione molto pratica perché si può trasportare con facilità e, grazie alla base in polistirolo, è una struttura solida, resistente essima leggeri.

Ma perché una torta finita? I motivi sono molteplici: perché si vuole ottenere un effetto sorprendentemente scenografico, perché si vuole risparmiare qualche soldino, perché non si vuole rischiare di rovinare con la cera delle candeline la torta che poi gli ospiti mangeranno o ancora perché si è alla ricerca di una soluzione decorativa originale e divertente.

Che dite, vi abbiamo convinto a provare una torta finta a polistirolo ? Se la risposta è si che ne pensa di provare a fabbricarne una con le tue mani? Creare una torta finta da zero è semplice, veloce e divertente. Siamo inoltre sicuri che sarà soddisfacente mostrare la vostra creazione al vostro prossimo party. Se vi abbiamo incuriosito, continuate a leggere questo articolo, nel quale scopriremo insieme come fare una torta finta .

Come fare una torta finta: l’occorrente

come-fare-una-torta-finta

Partiamo dunque con il nostro tutorial su come fare una torta finta , scoprendo insieme l’occorrente per realizzarla.

– per la base: base torta di polistirolo, “dummy cake”
– per la decorazione: cartoncino o carta vellutata (adesiva) , pennarello, forbici, colla vinilica, altri elementi ornamentali a piacimento

Per la base che hai bisogno di una struttura in polirolo a forma di torta a piani. Potete trovarla nei negozi di accessori per feste e di accessori per la pasticceria, ma anche online. Nel gergo del cake design questa struttura si dice “Dummy Cake”.

Generalmente una base per torta a polistirolo costa intorno ai 10 euro, ma siamo sicuri che, soprattutto sul web, si riescano a trovare ottimi prezzi. Provate a digitare sul vostro motore di ricerca “ basi polistirolo per torte economiche ” per farvi un’idea.

Una volta procurata la base in polistirolo, provvedere a rivestirla e decorarla ed è qui che viene il divertimento vero. Occorrente senza dubbio bisogno di una serie di accessori assolutamente funzionali al procedimento come: un pennarello per disegnare/ segnare dove andranno incollate le varie decorazioni, carta vellutata o del cartoncino per rivestire la torta, un paio di forbici per ritagliare il materiale necessario a ricoprire l’area della torta di vostro interesse, della colla vinilica per incollare il materiale (se riuscite a reperire carta la carta adesiva ancora meglio!).

In opere dagli accessori necessari al procedimento, quando parliamo di come fare una torta finta non esistono regole nella decorazione! Potete, anzi dovete sbizzarrirvi nel trovare le decorazioni più adatte a voi e al vostro stile. Volete sostituire il cartoncino con della stoffa? Volete colorare con le tempere? Volete attaccare adesivi, glitter, fiori e qualunque altra tipologia di accessorio vi venga in mente? A voi la scelta. Questo tutorial vuole solo fornirvi una traccia per creare, liberando la vostra fantasia e la vostra creatività.

Che dite, procediamo?

Come fare una torta finita: procedimento

Arriviamo al cuore del nostro tutorial su come fare una torta finta . Il procedimento è molto semplice. Come vi abbiamo anticipato, potete spaziare con la fantasia e con i materiali più disparati. Qui per comodità vi mostreremo il nostro modo per rivestire la vostra torta finta in polistirolo con cartoncino o carta vellutata. Ma sappiamo che non è l’unico modo per farlo.

Su una superficie sgombra, muniti di pennarello, cominciamo a prendere le misure del nostro rivestimento (ovviamente dobbiamo tenere a mente le misure della nostra Dummy Cake, e aggiungere qualche centimetro in più, per sicurezza). Vi ascolta poi di lavorare un rivestimento per pianoforte alla volta.

Se non vogliamo ricoprire l’intera superficie, possiamo anche disegnare delle decorazioni fantastiche. Quella che vi suggeriamo è molto semplice: partendo dalla base del foglio, disegniamo un rettangolo con un lato ondulato (quello in alto per comodità).

Ritagliata la forma di carta o cartoncino con le forbici, procediamo ad incollarla con la colla vinilica sulla superficie in polistirolo- posizionando il lato dritto alla base, ovviamente. Ripetiamo l’operazione per ciascun piano della torta, modulando con attenzione le misure delle diverse circonferenze ad ogni piani.

Possiamo ripetere lo stesso procedimento per qualsiasi forma ci venga in mente: una scritta, un numero, un cuore eccetera eccetera. Ma per abbellire ancora di più la torta abbiamo bisogno di ulteriori elementi decorativi. Vediamo insieme quali.

Come fare una torta finta: una decorazione per ogni occasione

A questo punto il grosso è fatto: abbiamo la nostra torta finta in polistirolo rivestito di carta vellutata o cartoncino, o completamente o con piccoli motivi e decorazioni. Ma il nostro tutorial su come fare una torta finta non è finito qui: questa è ancora una tela bianca su cui dobbiamo aggiungere dettagli. Per rendere la nostra torta finta adatta ad una specifica occasione, dobbiamo aggiungere altre decorazioni speciali.

Come sempre, proveremo a farvi degli esempi generici, ma non vogliamo mettere il freno alla vostra inventiva e alla vostra creatività.

Come fare una torta finta: nascita

Per le decorazioni, qui giochiamo con la classica codifica sesso/colori: blu maschietto e rosa femminuccia. Ovviamente, possiamo anche codificare il sesso con colori originali e innovativi (anzi, ve lo ancore!). Ma nel decorare una torta finta in polistirolo nascita non facciamo mancare nastri e fiocchi, da sempre simbolo della lieta novella.

Come fare una torta finta: primo compleanno

Nel caso di un primo compleanno invece, abbelliamo la nostra torta finta con la decorazione più amata dai bambini. Quale? io palloncini! L’idea che vi suggeriamo è di legare i fili di una generosa manciata di palloncini (preferibilmente fluttuanti, quindi gonfiati ad elio) alla base o all’apice della torta finta. Il risultato finale sarà da effetti speciali: sembrerà quasi di vedere la torta volare (avete presente la casa del film Up?).

Come fare una torta finita: matrimonio

Per un matrimonio, l’idea che ci sembra più suggestiva resta quella intramontabile delle decorazioni con i fiori. Abbondate con rose bianche e mughetti, trasformando la vostra torta in polistirolo in un piccolo giardino fiorito. Sarà forse una trovata banale, ma vi sfidiamo a trovare qualcosa di più romantico!