Cucina etnica: come preparare l’upma di verdure

La cucina etnica è ricca di piatti speziati e dal profumo antico, ricca di tradizione e gusto, i cui sapori hanno preso piede anche tra le nostre tavole da diverso tempo. Sul nostro territorio sono infatti molto diffusi ristoranti caratteristici i cui menù sono ricchi di portate provenienti da altre tradizioni culinarie. Tra queste c’è quella indiana. La cucina indiana si avvale dell’utilizzo di spezie per la preparazione dei suoi piatti, per un risultato di colori e profumi davvero intensi e avvolgenti. In questo articolo vi faremo scoprire la ricetta e il procedimento per preparare un piatto tipico della cucina etnica indiana ovvero l’upnam. Si tratta di una portata che in India si serve tipicamente al momento della colazione del mattino. L’upnam è diffuso in tutta l’India e la sua preparazione presenta delle varianti in base alla Regione indiana dove viene realizzato. La pietanza è a base di verdure, è molto saporita e nutriente. I suoi sapori sono molto decisi e piccanti. Scopriamo insieme gli ingredienti e come realizzarlo. Cucina etnica: come preparare l’upma di verdure.

Ingredienti

Per preparare l’upma di verdure, tipico piatto indiano in dosi in grado di soddisfare l’appetito di 4 persone, avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 180 grammi di farina di mais;
  • 2 peperoni;
  • 2 zucchine;
  • 1 cipolla;
  • 1 patata;
  • 2 carote;
  • 100 grammi di fagiolini;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 1 cucchiaio di senape;
  • 1 cucchiaino di cumino;
  • sale q.b.

Procedimento

Per preparare l’upma indiano, riempite un pentolino di acqua e mettetelo a bollire sul fornello del vostro cucinino. A ebollizione avvenuta, abbassate la fiamma e cercate di mantenere il liquido in questo modo fino al momento in cui dovrete utilizzare l’acqua che bolle. Prendete tutte le verdure, mondatele, lavatele accuratamente sotto il getto di acqua fredda corrente del rubinetto del vostro lavello e tagliatele a cubetti. Prendete la cipolla, sbucciatela e tritatela finemente. Prendete una pentola larga dai bordi alti, versatevi dentro l’olio e fatevi scaldare la senape. Aggiungete i pezzettini di verdure, la cipolla, il cumino e la farina di mais. Saltate a fiamma bassa per alcuni minuti. Ora ritornate alla pentola con l’acqua che bolle e versatela nella padella. Aggiungete un pizzico di sale e cuocete per un quarto d’ora a fiamma bassa. Quando l’upma sarà asciutto e morbido spegnete il fuoco. Potrete quindi servire l’upma di verdure ai vostri ospiti aspettando che si freddi leggermente.

Alcuni consigli

L’upma di verdure, come abbiamo detto nell’introduzione a questo articolo, viene servito tipicamente in India per la colazione. Certo questa tradizione non si adatta molto a quella italiana, anche se viene sempre consigliata una colazione sostanziosa per affrontare al meglio la giornata con i suoi impegni di studio e lavoro. Per cui, se avete intenzione di preparare l’upma per portare sulla tavola qualcosa di diverso, il consiglio è di servirlo durante i pasti principali come il pranzo o la cena come piatto unico o secondo di verdure. 

Se invece volete realizzare un upma da gustare la mattina, potete sostituire la farina di mais con l’avena per una colazione salata. Le colazioni salate talvolta sono gradite anche agli italiani per cui la variante della ricetta dell’upma classico alle verdure può essere un’idea per servire in famiglia una colazione diversa dal solito. Vi basterà quindi sostituire la farina di mais con 180 grammi di fiocchi d’avena che andranno tostati per così eliminare il sapore crudo e garantire la consistenza dell’upma per la vostra gustosa colazione salata.